Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Libro del mese

Buono da pensare, come recita il sottotitolo, è dedicato alla cultura della comunicazione del gusto nei suoi molteplici aspetti. Tocca tutti gli aspetti della gastrocomunicazione costruendo un ponte fra gli antichi aspetti antropologici del cibo e le attuali tendenze dei media vecchi e nuovi, di raccontarlo, discuterlo, interpretarlo. I ricettari e le guide gastronomiche, la pubblicità alimentare, le trasmissioni televisive sulla cucina, i film sul cibo, i blog culinari, ma anche le tendenze della dietetica, la forma spaziale dei ristoranti. L’uomo è ciò che mangia,  ma cosa mangia, come lo mangia, quando, come e con chi? Riuscire a fare una buona comunicazione sul cibo, la cucina, l’enogastronomia, occorra innanzitutto conoscerne gli aspetti culturali e storici, filosofici e semiotici.  Se nutrirsi è un bisogno primario, il saggista e docente di semiotica sottolinea che l’uomo nella scelta, preparazione e consumazione del cibo viene  messa in campo una soddisfacente modalità di adattamento ai diversi ritmi stagionali, riuscendo felicemente a equilibrare la sua realtà interna ed esterna tramite l'attivazione sensoriale. Dando senso e significato a quello che si mangia si dà al cibo forma e valore.
 
 
 
 
Agriturist Admin
 
 
 
Le migliori offerte per la tua vacanza

Oltre 1.000 agriturismi in tutta Italia

Abruzzo