Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Editoriale


Il turismo, come ci ha confermato il segretario generale dell'Organizzazione Mondiale del Turismo, non riguarda più solo il visitare dei posti, ma l'immergersi in una esperienza. Da sempre noi in Agriturist abbiamo promosso questa peculiarità delle nostre strutture, preservando e valorizzando i territori e la cultura.  D’altronde il nuovo turismo è esperienziale e chiede una vacanza all'insegna del benessere, della natura e della cultura. Quest’anno, poi, è partito con buone premesse. Il minore pessimismo sulla situazione economica fa crescere la voglia di viaggiare. E il sistema Italia, noi in primis, potrebbe cogliere quest’occasione.  Secondo Confturismo-Istituto Piepoli: il valore dell'indice di propensione al viaggio ha registrato a maggio un valore di 63 punti, in forte crescita rispetto al mese precedente e addirittura di. due punti percentuali superiore di quello del maggio scorso, tra l’altro primo mese di Expo 2015. Cresce anche la durata media dei viaggi previsti arrivando a una permanenza media di 5,6 notti. Sono dati positivi e, insieme, dobbiamo impegnarci per far crescere ancora i nostri agriturismi e la nostra associazione.
 
Cosimo Melacca
 
 
 
 
 
Agriturist Admin
 
 
 
Le migliori offerte per la tua vacanza

Oltre 1.000 agriturismi in tutta Italia

Abruzzo