Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Primavera in Sardegna

La Sardegna è una Regione che per le sue condizioni climatiche e la sua diversità di territorio è molto indicata da visitare nella stagione primaverile, la vegetazione tipicamente mediterranea è in piena fioritura crea una vasta gamma di colori e profumi molto suggestivi .
La Sardegna è un’isola molto grande, ma con pochi abitanti, si possono percorrere tanti Km, soprattutto nelle zone interne, ammirare il territorio ,completamente disabitato.

E’ un isola nel mediterraneo facilmente raggiungibile : via mare si può arrivare in diversi porti: Olbia, Golfo Aranci situati sulla parte nord est dell’isola, a Porto Torres nel nord ovest dell’isola e a Cagliari a sud dell’isola, mentre in aereo si può arrivare nell’aeroporto di Cagliari –Elmas, oppure ad Alghero o Olbia.

Una volta arrivati sull’isola è opportuno munirsi di autovettura perché spostarsi senza mezzo di locomozione non è consigliabile non avendo un ‘adeguata viabilità interna.

Ogni provincia merita di essere visitata , sono molto diverse l’una da l’altra e presentano una diversità di territorio , la provincia di Cagliari è la più popolosa e la più estesa come territorio , si trova Cagliari , citta più grande della Sardegna è capoluogo , è una città sul mare ricca di storia , musei chiese merita di essere visitate , 5 minuti dall’aeroporto di Elmas, e ben collegata. In prossimità dell’aeroporto si trova 1 azienda Agriturist dove poter soggiornare o degustare piatti tipici.

Nella parte sud ovest si va verso il Sulcis -Iglesiente, territorio molto bello e suggestivo dove ci sono bellissime spiagge, siti archeologici e le vecchie miniere ( parco geo minerario della Sardegna) che possono essere visitate, salendo ancora verso nord, quindi nella parte occidentale si arriva nella costa verde , dove potete trovare una distesa infinita di sabbia , con la bellissima spiaggia di Piscinas e Scivu.

Salendo ancora inizia la provincia di Oristano che si estende sino a Bosa, provincia che nel suo territorio è rappresentata da una vasta zona pianeggiante, campidano di Oristano, e da zone montuose di natura vulcanica come il monte Arci e il Montiferru, una provincia con Km di spiagge molte diverse tra loro , tra le più particolari quelle di quarzo bianco.
Le coste sono caratterizzate da promontori e falesie di arenaria, dove vi sono le torri spagnole di avvistamento .
Inoltre ci sono numerosi siti archeologici di forte interesse storico , come le rovine di Tharros che si affacciano sul golfo di Oristano, l’antichissima chiesa di San Giovanni di Sinis, il sito di Monte Prama , di recente scoperta, i numerosi nuraghi . San Salvatore dove visitare un ipogeo Nuragico, riutilizzato in epoca romana.
A Cabras piccolo centro in prossimità del mare si può visitare il museo dove ci sono esposti i Giganti di Monte Prama.
Merita di essere visitata anche Oristano che ,anche se piccola città, ha un bel Duomo una bella piazza al centro della città, il museo il chiostro del Carmine e a Santa Giusta paesino attaccato ad Oristano si può visitare la bellissima chiesa romanica di Santa Giusta.
Salendo verso Bosa troviamo un bellissimo territorio tra mare e montagna da segnalare San Leonardo di Siete Fuetes un villaggio in montagna dove si può passeggiare nel bosco e visitare le “ siete fuentes” fonti nuragiche dalle quali sgorga acqua sorgiva molto rinomata, ed inoltre la chiesetta romanica dell’ordine dei cavalieri di Malta.
Vicino si può visitare il sito nuragico di Santa Cristina, dove vi è un pozzo sacro .
Chi volesse trascorrere dei giorni di vacanza in questa zona può alloggiare nei diversi agriturismi Agriturist presenti, dove troverà un accoglienza molto familiare, e potrà degustare piatti tipici e prodotti locali.
Spostandoci ancora verso nord sempre si possono ammirare dei bellissimi panorami fino a Bosa piccola cittadina sul mare con un bel centro storico dove si trova il castello dei Malaspina, si arriva poi nella provincia di Sassari con Alghero città catalana molto turistica e organizzata, intorno ad Alghero ci sono spiagge e cale molto belle sino al promontorio di Capo caccia che si affaccia sul mare e da dove si può scendere a visitare le Grotte del Bue Marino. Anche ad Alghero si può alloggiare e degustare piatti tipici in agriturismo “Agriturist”.

Si prosegue poi verso Stintino con la bellissima spiaggia della Pelosa .
Arriviamo al nord Sardegna ,zona più conosciuta , con Santa Teresa di Gallura, le bellissime isole dell’arcipelago della Maddalena, dove si verrà catturati da colori meravigliosi, siamo in Gallura dove tutto sembra diverso troviamo le rocce granitiche, il paesaggio è prevalentemente montuoso, non abbiamo più spiagge ma calette, vegetazione molto fitta.
Si arriva cosi nella famosa Costa Smeralda. Anche qua potete alloggiare in un agriturismo “ Agriturist “

Proseguendo nella parte est andiamo in provincia di Nuoro, sulla costa abbiamo il golfo di Orosei, dove oltre alle bellissime cale troviamo dei territori bellissimi per il trekking , verso la montagna si può visitare la valle del Lanaito (laccara de boscu fittu; confine con il fitto bosco)e arrivare al sito nuragico di Tiscali, mentre inoltrandoci verso Nuoro si arriva in montagna nella Barbagia, zona con caratteristiche e tradizioni molto diverse, anche qui si può alloggiare e mangiare in diversi agriturismi “Agriturist”.
Sempre in provincia di Nuoro proseguendo sulla parte est si arriva in Ogliastra, che merita di essere visitata territorio dove la natura fa da padrona con un forte legame alle tradizioni. Troverete anche qui agriturismi Agriturist.

Proseguendo nella parte sud-est troviamo il Sarrabus, dove c’è la bellissima spiaggia di Costa Rei e un bel territorio. Proseguendo si arriva sino a Villasimius, spiaggia conosciutissima, siamo di nuovo in provincia di Cagliari.

Non ci si può dimenticare di citare Sant’Antioco e l’isola di San Pietro , la prima con siti archeologici molto interessanti.
 
Le migliori offerte per la tua vacanza

Oltre 1.000 agriturismi in tutta Italia

Abruzzo