Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
Agriturist Storia dell'agriturismo Sedi dell'Associazione AttivitàServizi ai turisti: guida sconti prenotazioni agriturismoServizi e assistenza per gli operatori di agriturismoAgriturismo Leggi statali Fisco Finanziamenti Bed&breakfastLeggi regionali agriturismo Autorizzazioni LimitiLink utili Agriturismo Informativa dati personali

Abbonamento RAI 2015 per l’agriturismo


ABBONAMENTO SPECIALE RAI 2015 AGRITURISMO CANONE RAI 2015


 

Entro il 31 gennaio 2015, le aziende che detengono apparecchi televisivi o  radiofonici in locali a disposizione degli ospiti (camere, sala TV) devono versare il canone RAI (abbonamento speciale) valido fino al 31.12.2015.

Per la radio (in assenza di televisione), la misura del canone 2015 è stabilita in euro 29,94 (compresa IVA 4% pari a euro 1,15), indipendentemente dal numero di apparecchi.


Per la televisione, nel caso di unico apparecchio TV in sala comune, il canone 2015 è di euro 203,70 (categoria E), di cui euro 7,83 per IVA 4%. Nel caso di un numero di apparecchi TV superiore a uno si ritiene che l’agriturismo (pur non citato esplicitamente nelle categorie del tariffario) possa rientrare nella categoria D: in tal caso l’importo è di euro 407.35 (di cui IVA 4% pari a euro 15,67). Il canone per la TV comprende anche il canone per la radio.


Esiste eventualità di contenzioso sulla attribuzione della categoria D nelle Regioni che hanno un sistema di classificazione dell’agriturismo. In questi casi, infatti, per assimilazione ad altre categorie ricettive per le quali esiste un sistema di classificazione (es. campeggi, residenze turistico alberghiere), potrebbe essere richiesta l’applicazione della tariffa di categoria C. Suggeriamo tuttavia di versare l’importo della categoria D, come in precedenza indicato, facendo valere la mancata citazione dell’agriturismo nel tariffario e l’assimilazione agli affittacamere (in categoria D, indipendentemente dal livello di classificazione) in ragione del limitato numero di posti letto e del carattere complementare dell’agriturismo rispetto alla principale attività agricola.


I computer eventualmente messi a disposizione degli ospiti sono da considerare equivalenti agli apparecchi TV solo se in condizione di ricevere i programmi televisivi via etere (mediante antenna e sintonizzatore).


I pagamenti possono essere effettuati:


– tramite conto corrente postale utilizzando i moduli forniti dalla RAI;


– con domiciliazione bancaria da richiedersi con apposito modulo fornito dalla RAI.


Il numero dell’abbonamento speciale RAI va riportato nella dichiarazione dei redditi e l’importo versato, qualora si sia optato per il regime fiscale ordinario, può essere dedotto dal reddito di impresa (informazioni in questa pagina del sito www.abbonamenti.rai.it).


Si ricorda che:


– l’abbonamento speciale riguarda esclusivamente gli apparecchi TV messi a disposizione del pubblico, pertanto per gli apparecchi ad uso privato resta l’obbligo di sottoscrivere separato abbonamento ordinario;


– per sottoscrivere un nuovo abbonamento speciale occorre rivolgersi alla sede RAI competente per territorio, oppure compilare il modulo di richiesta tramite internet;


– in caso di cessazione della fornitura del servizio TV agli ospiti, occorre inviare alla sede provinciale RAI formale disdetta.


Per ulteriori informazioni e per le tariffe relative a periodi inferiori all’anno, si suggerisce di consultare il sito internet: www.abbonamenti.rai.it alla voce abbonamenti speciali.


Si precisa che il cosiddetto Canone RAI è in realtà un’imposta sul possesso di televisori, gestita dall’Agenzia delle Entrate, indipendentemente dalla effettiva visione dei programmi della RAI. Pertanto non può essere oggetto di alcuna convenzione a favore dei soci Agriturist.


Si precisa inoltre che il Canone RAI non ha nulla a che vedere con gli obblighi di compenso del diritto d’autore, principale e connesso, gestito dalla SIAE ed eventualmente da altri enti delegati dagli aventi diritto, concernente l’installazione nelle camere degli ospiti di apparecchi che diffondano opere d’autore (brani musicali, film, opere teatrali, ecc.), o l’utilizzo degli stessi apparecchi per analoga diffusione negli spazi comuni frequentati dagli ospiti (sala ristorante, sala TV, ecc.).


I compensi per il diritto d’autore “principale”, relativi al periodo gennaio-dicembre 2014, saranno riscossi dalla SIAE entro il 28 febbraio 2014, secondo le istruzioni che daremo prossimamente.


I compensi per il diritto d’autore “connesso” (c.d. diritti fonografici), relativi al periodo gennaio-dicembre 2014, saranno riscossi dalla SIAE, per conto della SCF (Consorzio Fonografici), entro il 31 luglio 2014, secondo le istruzioni che daremo a suo tempo.


I compensi per il diritto d’autore sulla diffusione agli ospiti di opere cinematografiche registrate su supporti videomagnetici (CD, DVD, ecc.) per uso privato (escludendo quindi la diffusione tramite i normali programmi televisivi), sono riscossi dalla MPLC (Motion Picture Licensing Company) ogni 12 mesi dalla sottoscrizione del contratto.


Ricordiamo che per tutti i compensi del diritto d’autore descritti in precedenza sono in atto specifiche convenzioni dell’Agriturist con la SIAE, la SCF e la MPLC, che prevedono sconti per le aziende associate in regola col versamento delle quote associative Agriturist (2014 ed eventuali arretrati). Agriturist, nelle comunicazioni relative a ciascuna scadenza di versamento, darà, come di consueto, informazioni sui vantaggi offerti da ciascuna convenzione.


Questa è una delle comunicazioni, su norme e soluzioni gestionali, che i soci Agriturist ricevono dall’Associazione per il migliore svolgimento dell’attività agrituristica. Si suggerisce di conservarla nel Manuale Agriturist di Organizzazione e Legislazione sostituendo la comunicazione dello scorso anno sullo stesso argomento.




Requisiti per avviare agriturismoIniziare agriturismo Autorizzazione Agriturismo Regole agriturismoFattorie didattiche Esenzione IVAAbbonamento RAI 2015 per l’agriturismoSIAE Agriturismo Compensi per TV nelle camere 2015Licenza per uso film nell’agriturismo convenzione MPLCSe il depuratore acqua non c’è o non funziona …Legge quadro agriturismo Legge dello Stato n. 96/2006Legge fiscale agriturismo norme fiscali L.413-91Finanziamenti agriturismo Contributi agriturismo Incentivi agriturismoLeggi bed and breakfast Leggi regionali B&b Italia
 
Le migliori offerte per la tua vacanza

Oltre 1.000 agriturismi in tutta Italia

Abruzzo